Vuoi scoprire come inventare brevi storie della buonanotte per far contenti i tuoi bambini? Sei nel posto giusto! Oggi vediamo insieme come realizzare magiche storie da leggere prima di dormire. Partiamo!

Mi racconti una storia?

Siamo cresciuti con le storie della buonanotte. Questi brevi racconti per bambini hanno grandi benefici sui piccoli, propensi a credere alle storie che raccontiamo loro. Sono i primi a lasciarsi abbandonare alla cosiddetta sospensione dell’incredulità.

Spesso cavalcando l’atmosfera incantata del realismo magico, le favole fanno divertire e insegnano qualcosa attraverso la morale finale. Non si tratta solo di storie per dormire; sono vere e proprie occasioni di magici momenti di condivisione.

Vista la loro importanza, può sorgere spontanea la domanda: quali sono le migliori favole per bambini da leggere prima di andare a letto? Quali le più belle da raccontare e che li aiutino a crescere, oltre che a rasserenarli?

Ti potrei consigliare i classici, ma…perché non provare a inventare storie originali e personalizzate?

Oggi impareremo a scrivere favole della buonanotte che possano soddisfare i lettori più esigenti. Prima, però, c’è bisogno di fare una precisazione. Spesso si sente parlare indiscriminatamente di fiabe della buonanotte o di favole della buonanotte. Occhio! Perché non sono concetti interscambiabili.

Le differenze fra fiaba e favola

Fiabe e favole non sono la stessa cosa. Ci sono infatti delle differenze fra queste due forme di narrazione. Vediamo quali.

  • Le fiabe

Le fiabe esistono dai tempi dei tempi. Sono storie da raccontare tramandate per via orale, popolate da cavalieri, principesse, draghi, fatine etc.
Presentano elementi magici e una serie di ostacoli che i protagonisti dovranno superare per giungere al lieto fine. Grande studioso di fiabe fu Vladimir Propp, che vi dedicò intere opere.

  • Le favole

All’inizio, le favole erano tramandate da Greci e Romani e basate su eventi realmente accaduti. Oggi, sono racconti brevi che hanno come personaggi animali parlanti, visti in situazioni realistiche. Spesso, essi sono la rappresentazione dei vizi e delle virtù degli esseri umani. Proprio per questo, le loro vicissitudini tendono a concludersi con un insegnamento chiamato morale.

Un esempio di morale? Dalle favole della buonanotte più famose, si ha “Chi la fa, l’aspetti”, “Chi fa da sé, fa per tre”, “Chi dorme non piglia pesci”, “Chi troppo vuole, nulla stringe”, etc.

Le differenze fra fiaba e favola

 

Vuoi migliorare il tuo manoscritto?

Editing, scheda di valutazione, correzione di bozze

Come scrivere favole della buonanotte

struttura favole buona notte

 

Concentriamoci adesso sulla favola, analizzandone innanzitutto la struttura. La favola ha una trama semplice, che raramente prevede differenza fra fabula e intreccio. È suddivisa in:

  • situazione iniziale: si comincia a scrivere una favola presentando i personaggi, che vivono in uno stato di benessere. Nell’incipit, si trovano formule ricorrenti come “C’era una volta…” oppure “Tanto tempo fa…”

 

  • svolgimento: sorge un problema e si susseguono dunque le azioni per risolverlo. Ad esempio, si compie un viaggio o si affronta un cambiamento.

 

  • conclusione: le vicende confluiscono nella morale, un insegnamento che si trasmette all’uditorio con intento educativo. Non sempre il finale di queste storie sfocia nel noto: “E vissero tutti felici e contenti”.

Quali autori di storie della buonanotte per bambini leggere

Ora che sai come è strutturata una favola, magari ti è venuta voglia di metterti al pc e scrivere. Tuttavia, non sempre la fantasia è disposta a collaborare. Eccoti vittima del terribile blocco dello scrittore; proprio non ti vengono idee!

Niente paura. Se hai bisogno di un po’ di ispirazione, ti consiglio di leggere qualche libro di racconti per bambini. Ci sono tanti autori formidabili in questo campo, da cui poter apprendere molto. Sto parlando di Esopo e Andersen, favolisti più tradizionali, o dei famosissimi fratelli Grimm (le loro non sono proprio favole della buonanotte Disney, ma piuttosto cupe). I racconti di questi classici si trovano facilmente online. Anche in libreria le loro storie abbondano, spesso in raccolte dedicate alla letteratura per l’infanzia.

Come non citare poi i più moderni Gianni Rodari o Italo Calvino? Tra le loro, ci sono le più belle storie della buonanotte per bambini mai create, a mio avviso.

5 consigli infallibili per inventare una favola della buonanotte

Hai fatto il pieno di Esopo e Rodari e sei pronto a metterti all’opera. Dunque, come creare una storia della buonanotte originale per bambini? Seguimi per scoprirlo.

  • Parti dalla morale.

La morale è il fulcro della favola e deve riassumere il problema, la conclusione e il messaggio che se ne può trarre. Ha la funzione di insegnare qualcosa al tuo pubblico, quindi sceglila con cura!

Scegli con cura gli animali che userai come protagonisti, anche in vista del loro significato allegorico. Puoi infatti basarti su archetipi riconosciuti di questo tipo: il leone è superbo, la volpe è astuta, il maiale è un golosone, la formica è operosa, etc.

Ricorda che stai raccontando una favola a un pubblico di bambini assonnati. Usa un linguaggio comprensibile e diretto, arricchendo la storia di dialoghi coinvolgenti. Non perdere tempo a descrivere luogo, tempo e dettagli vari. Concentrati piuttosto sul succo del racconto!

  • Una morale condivisibile.

Una favola della buonanotte si conclude con un messaggio edificante. Per far sì che i tuoi ascoltatori apprendano qualcosa a loro utile, scegli bene il punto di vista e fai in modo che si sentano partecipi delle vicende. Magari, la tua storia può aiutarli a comprendersi meglio, o consigliarli in una situazione difficoltosa senza essere troppo espliciti.

  • Usa i bambini come aiutanti.

Cosa c’è di più efficace e coinvolgente che inventare le favole della buonanotte insieme? Parla con il tuo pubblico e confrontati: quali animali desiderano al centro della storia? Che eventi potrebbero divertirli? Raccogli le loro indicazioni e scrivi un racconto indimenticabile con i loro consigli.

Ecco fatto. Ora sai come inventare favole della buonanotte per bambini che li facciano sognare. È il tuo momento di vestire i panni di Esopo moderno e darti da fare! 

E se hai bisogno di una mano per scrivere o revisionare la tua storia, ricorda che questo è proprio il nostro mestiere!

Vuoi migliorare il tuo manoscritto?

Editing, scheda di valutazione, correzione di bozze
Share This